BIOGRAFIA - annalauradiluggo

Vai ai contenuti
HOME / BIOGRAFIA
     [ PORTFOLIO ]

Annalaura di Luggo (1970) è un’artista nata a Napoli dove vive e lavora. Presente alla 58.ma Biennale di Venezia  (Pad. Repubblica Dominicana - Palazzo Albrizzi-Capello) e alle Nazioni Unite di New York, il suo percorso si muove tra la ricerca multimediale e quella pittorica. Le sue opere e le sue installazioni, realizzate attraverso la fusione  di tecnologia e manualità, dialogano, per complessità e varietà, con  il fruitore che è protagonista dell’azione concettuale e stimolano il  dialogo su questioni sociali. Ha, con destrezza ed empatia, affrontato  l’incarcerazione (“Never Give Up”), le questioni ambientali ("Sea Visions  / 7 punti di vista"), i diritti umani ("Human Rights Vision"  per la Fondazione Kennedy di New York), la  cecità ("Blind Vision" presentato alle Nazioni Unite ed al Consolato Italiano di NY) e la natura e la biodiversità ("Genesis" per la 58ma. Biennale di Venezia). Per il progetto artistico Napoli Eden, ha utilizzato l’alluminio riciclato per costruire quattro gigantesche installazioni pubbliche site-specific che hanno  incoraggiato il dibattito sulla sostenibilità nella sua città: Napoli. Questo progetto ha ispirato la creazione del docufilm “Napoli Eden”, diretto da Bruno Colella che racconta l'esperienza creativa dell'artista sul territorio. Vasta la sua bibliografia, con interventi dei  maggiori critici d’arte e personalità internazionali del mondo della cultura e dello spettacolo, tra cui Paul Laster, Stephen Knudsen, Rajsa Clavijo, Timothy Hardfield, Paco Barragan, Hap Erstein, Francesco Gallo Mazzeo, Gabriele Perretta, Andrea Viliani, Vincenzo Trione. Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero. Ha realizzato  installazioni permanenti (Museo dell’Istituto P. Colosimo di Napoli,  Museo del Carcere di Nisida), temporanee ed interattive (Nazioni Unite, New York; Consolato Italiano di New York; ; Art Basel Scope: Basel, New York & Miami; ; Salone Nautico Internazionale, Genova; The Others Fair, Torino; Palazzo Vecchio, Firenze, etc.) volte a modificare la percezione dello spazio e le coordinate visive del reale.

PRINCIPALI ESPOSIZIONI PERSONALI

Napoli, Italia: “Napoli Eden”, 4 installazioni pubbliche, a cura di Francesco Gallo Mazzeo, con il patrocino del CIAL (Consorzio Imballaggi Alluminio) | New York, USA-Nazioni Unite: “Blind Vision”, installazione multimediale a cura della Rappresentanza Permanente Italiana delle Nazioni Unite, Ambasciatore Sebastiano Cardi in occasione del CRPD XI Conferenza mondiale sui diritti di persone con disabilità. 1b Neck Area - United Nations | Cortina d’Ampezzo, Italia: “Blind Vision, un viaggio di luce in onore di chi non la vede”, special edition per il GIS (giornalisti sciatori) | New York, USA: “Occh-IO/Eye-I” show and shooting a cura di Alcinda Saphira. Saphira&Ventura Gallery | Napoli, Italia: Blind Vision un viaggio di luce in onore di chi non la vede, esposizione pubblica per le festività Natalizie 2017. Piazza dei Martiri | Napoli, Italia: “Recent works” presentazione a cura del direttore di InsideArt Guido Talarico. IQOS Art Gallery | Firenze, Italia: “Human Rights Vision” per la Fondazione Kennedy - asta condotta da Fabrizio Moretti. Palazzo Vecchio, salone dei Cinquecento | Napoli, Italia: “Blind Vision,” mostra multimediale permanente, curata da Raisa Clavijo,  documentario diretto da Nanni Zedda. Istituto Paolo Colosimo per ciechi e ipovedenti di Napoli | Roma, Italia: “Annalaura di Luggo: Opere Recenti”. Fabrique du Cinema, Ex Dogana | New York, USA: “Occh-IO/Eye-I” show and shooting organizzato in collaborazione con la scrittice Kerry Kennedy | Castellammare di Stabia, Italia: “MOVIsion” Gala Cinema Fiction. Castello Medioevale di Castellammare | Genova, Italia: “Sea Visions, 7 punti di vista”. 56° Salone Nautico Internazionale di Genova | Heidelberg, Germania: “Stimoli al Cambiamento”. Museo Università di Heidelberg | Napoli, Italia: “Never Give Up. The Donation”, curata da Guido Cabib, mostra permanente. Carcere Minorile di Nisida | Monte-Carlo, Principato di Monaco: “Occh-IO/Eye-I”, curata da Guido Cabib. Salle des Etoiles | Miami, USA: “Occh-IO/Eye-I”, show and shooting. White Dot Gallery | Milano, Italia: “Occh-IO/Eye-I”, show and shooting. Monte Paschi di Siena, Milano, Italia: “Occh-IO specchio dell’anima, un viaggio tra scienza e fede”, vernissage e convegno. Fondazione Le Stelline | Milano, Italia: “Occh-IO/Eye-I”, curata da Guido Cabib. The Format Gallery | Torino, Italia: “Never Give Up”, Special Project, curato da Guido Cabib. The Others Fair | Milano, Italia: “Ad Lumen”, 3 installazioni pubbliche per Natale Milano 2020 - Citylife.

PRINCIPALI ESPOSIZIONI COLLETTIVE RECENTI

Basel, Svizzera, Scope Art Fair, curata da Mark Hachem Gallery Paris & Saphira and Ventura Gallery New York | New York, USA: Scope Art Fair, curata da Naif International Gallery Miami | Miami, USA: Art Basel Week, Scope Art Fair, curata da Naif International Gallery Miami | Boca Raton, Florida, USA: Art Boca Raton, “Percorsi”, curata da Raisa Clavijo | Reggio Calabria, Italia: “Questa casa non è un albergo”, curata da Giuseppe Capparelli.

IN AMBITO SPECIFICATAMENTE PITTORICO SI SEGNALANO

Venezia, 58.Esposizione Internazionale d’Arte - La Biennale di Venezia (Padiglione Repubblica Dominicana) | Napoli, “Traiettorie d’Incanto (per Farinelli)”, Palazzo Nunziante | Napoli, JUS Museum / Spoleto, Galleria ArteIncontro / Roma, Home Gallery Vitiello, “AlphaBeta”, a cura di Francesco Gallo Mazzeo | Corciano (PG), “Stendale - L’abbraccio delle muse”, a cura di Gabriele Perretta.

OPERE MULTIMEDIALI

Never give up: Museo del Carcere Minorile, Nisida (Na); Blind Vision: Museo dell’Istitutto Colosimo, Napoli / Jus Museum, Napoli; Napoli Eden: Jus Museum, Napoli; U/Topia (per Alberto Burri): Jus Museum, Napoli; Metanoia (per Toti Scialoja): Jus Museum, Napoli.

FILMOGRAFIA

Napoli Eden (protagonista, lungometraggio - 2020) di Bruno Colella;
Blind Vision (protagonista, documentario - 2017) di Nanni Zedda;
Never Give Up (protagonista, cortometraggio - 2016) di Pierluigi Ferrandin;
Giving Back generation: co-protagonista tv series.

PREMI E RICONOSCIMENTI

Nel 2018 in occasione del The Niagara Falls International Film Festival (Niagara Falls, NY) "Blind Vision" è stato premiato come miglior documentario dal produttore e regista Hollywoodiano Stanley Isaacs. Nel 2019 è stato nuovamente premiato come miglior documentario al Fort Myers Beach International Film Festival (Miami). Nel 2020 "Napoli Eden" è stato qualificato film d’essai ed ha ottenuto 8 premi a festivals internazionali come miglior documentario al Festival Hollywood Gold Awards, all’Impact Docs Awards  a L’Age d’Or International Arthouse Film Festival, al Venice film Awards ed una menzione della giuria critica al Social World Film Festival. Napoli Eden è stato selezionato dal MAECI (Ministero degli affari Esteri) nell’ambito del “Progetto Promozione Paese Italia nel  mondo”, attraverso il Cinema di settore relativo all’arte con un ciclo di proiezione all’interno della rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di Cultura all’estero. Napoli Eden ha superato la selezione d’ingresso al concorso degli Academy Awards ed è entrato nella lista delle opere in corsa alla nomination per la 93ª edizione degli Oscar come miglior “Feature Documentary”.


© Annydi 2020
Torna ai contenuti